Un gioiello sull’Adriatico: Polignano a Mare

La vista mozzafiato dal Ponte Lama Monachile

Un paesino a picco sul mare talmente bello da sembrare quasi irreale. E’ questo quello che penso tutte le volte che vado a Polignano a Mare. E tutte le volte che mi trovo lì sospesa sul mastodontico ponte Lama Monachile ad ammirare uno degli scorci marini più belli che abbia mai visto: la spiaggia Cala Porto, un’insenatura fatta di ciottoli bianchi e acqua cristallina, una gola profonda attorniata da questo paese appollaiato su una scogliera alta più di venti metri. Vi si accede dall’antico sentiero di Lama Monachile, una fitta rete di scalini ricavati nella roccia che, passando sotto al ponte, scende sino al mare. Incredibile quello che la natura riesce a fare: sembra che il mare, onda dopo onda, abbia scolpito il paese su questa roccia a strapiombo.

Al di là del colpo d’occhio dal ponte Lama Monachile, Polignano a Mare ha anche un bellissimo centro storico: entrando dall’Arco Marchesale ci si trova di fronte ad una rete di piccoli vicoli bianchi che s’intrecciano, negozietti caratteristici, locali, piccole terrazze panoramiche da cui ammirare l’Adriatico tutt’intorno. E in quelle stradine viene subito voglia di perdersi (e di scattare almeno un centinaio di fotografie). Molto caratteristica anche la piccola piazza Vittorio Emanuele su cui si affaccia la chiesa intitolata a Santa Maria Assunta. Caratteristici poi i versi poetici che qualcuno ha scritto sulle scalinate, sui muri, sulle centraline elettriche del centro storico, oggetto di molte delle fotografie dei turisti. Alcune visioni del centro storico probabilmente vi sembreranno familiari per via del film “Cado dalle nubi” con Checco Zalone (la scene iniziali e finali sono girate proprio a Polignano).

Un’altra cosa imperdibile sono le grotte, visitabili in barca dal mare, anche se la più imponente resta la Grotta Palazzese, chiamata così perchè i marchesi Leto la inclusero nei beni del “Palazzo” (questa raggiungibile anche dalla città). Tantissimi i ristoranti che hanno il ‘privilegio’ di servire la cena su una delle terrazze che si affacciano su Lama Monachile, compreso quello chiamato come la Grotta Palazzese che è davvero impressionante (ma non ho mai avuto la fortuna di andarci). Prima di andare via, una passeggiata sul lungo mare dalla piazza che ospita la statua di Domenico Modugno (per chi non lo sapesse è nato a Polignano anche se si è spacciato per siciliano tutta la vita) fino allo spiazzo da cui si vede l’Isolotto dell’Eremita.

Dai, che vi è venuta voglia di Polignano! E per peggiore la situazione vi lascio un po’ di foto…

L'orologio di Piazza Vittorio Emanuele    La statua di Modugno     Chiesetta del centro storico Polignano e la scogliera      Scorci dal centro storico     Sotto un arco del ponte Lama Monachile

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...